Most Popular

Così la riforma della custodia ha salvato gli espulsi da Alfano
"Appare evidente che il legislatore abbia voluto, con la modifica introdotta, prevedere che un eventuale pericolo di reiterazione della condotta ... ...






Salvini suona la carica: Oggi sfrattiamo Renzi

Rated: , 0 Comments
Total hits: 96
Posted on: 11/08/15
Roma - Alla manifestazione di oggi Matteo Salvini si prepara facendo il benzinaio. Distribuisce agli automobilisti con alcuni militanti benzina e gasolio al netto delle accise, a spese del Carroccio, in una pompa di Cinisello Balsamo, nell'hinterland milanese, mentre i centri sociali protestano dall'altra parte della strada tenuti a distanza dalle forze dell'ordine. «Lo facciamo - dice il leader leghista - perché lo Stato italiano ruba un euro per ogni litro di benzina. Noi non promettiamo di toglierle subito le accise quando saremo al governo, ma almeno qualcuna».È l'ultimo appuntamento della tre giorni «di liberazione» che si conclude oggi in piazza Maggiore, a Bologna, nella storica roccaforte della sinistra, nel cuore dell'Emilia rossa e delle cooperative. Centocinquantamila persone attese e la macchina organizzativa padana che lavora a pieno ritmo da settimane perché la kermesse sia un successo. Una prova di unità del centrodestra, un'occasione memorabile per Salvini soprattutto ora che ha strappato a Silvio Berlusconi la sua presenza sul palco. «Finalmente l'opposizione si compatta e qualcuno sta preparando il dopo Renzi, e non sono i grillini», risponde ai giornalisti che gli chiedono un giudizio sull'annunciata presenza dell'ex premier. Nessuna riedizione delle vecchie alleanze di centrodestra, però. Salvini dice di guardare avanti e non al passato. Con tutto il centrodestra unito sul palco, anche se all'appello manca ancora un pezzo, quello di Ncd, la Lega si prepara a dare la spallata al governo: «Domani (oggi, ndr ) inizia il processo di sfratto per Renzi e Alfano, con un progetto alternativo, non solo politico, ma anche di vita. Come sempre la Lega è il motore, faremo delle proposte al governo e ci aspettiamo un sì o un no». A Bologna per rafforzare il fronte anti-Renzi c'è anche Giorgia Meloni. «Il premier è un fantoccio per gli interessi di altri», dice la leader di Fratelli d'Italia. La regia della manifestazione è tutta del segretario del Carroccio, affiancato da Berlusconi nonostante i dubbi sollevati da alcuni dei suoi sull'opportunità di essere presente a Bologna. Salvini ci mette anche la faccia. C'è il suo volto stilizzato, infatti, accompagnato dalla scritta «E ripartiamo» e dalla consueta ruspa, sulla t-shirt ufficiale della manifestazione in vendita sul sito dell'evento.Tutte le forze, ora, sono concentrate sul tentativo di fare fuori il premier. Sulle candidature e sulle alleanze per le prossime amministrative Salvini non dice nulla: «Ne parliamo da lunedì». Chiarisce soltanto di non aver alcun timore di altre eventuali candidature per le comunali di Milano, neppure di quella che vedrebbe Giuseppe Sala correre a sindaco per il centrosinistra. Allargamenti dell'alleanza del centrodestra a Ncd' «Non candido chi è alleato di chi sta svuotando le casse dei Comuni».




>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment